15 Giugno 2024

Toscana X-Tri Punta Ala: alla fine è tutta, e solo, voglia di fare...

17/05/2015 ore 21.qualcosa
Scarico la macchina, le gambe, adesso, sono pesanti.
Sono stato tutto il pomeriggio, al mare, con la sensazione di non essere riuscito a dare tutto.
Eppure, alla fine, dopo quei tratti di salita dove NON sono riuscito a correre; dopo quei quasi 2 km di sabbia dove i piedi affondano e diventano pesanti ferri da stiro; dopo quegli scogli sdrucciolevoli, che tra un po´ mi mandano in ortopedia; dopo il guado, si, il guado, con l´acqua che mi arriva al petto e quel sole che mi batteva a piombo sulla testa; bè, a me mi pareva di non farcela più.
Ah già, prima, c´erano stati quei 1500 metri di nuoto. E c´erano anche stati quei 27 km di mountain bike. Ma Mountain Bike vera, con la "M" e la "B" maiuscola. Mica quella strada bianca pietrosa che faccio di solito per allenarmi.

Vabbè, il giorno prima, da Daniele (un amico brianzolo di Francesca, sceso il giorno prima per fare la prova dei percorsi), finisher in 2h55´ e 30esimo assoluto, arrivano messaggi strani, parole di cui so il senso, ma non l´applicazione in una gara: singletrack, guado, parecchio dura. Io faccio spallucce, come al solito: si fa quel che si deve.
Avevo visto i risultati dello scorso anno, il vincitore aveva chiuso in poco più di due ore. Il mio obbiettivo è chiudere tra le 2h30´ e le 3h00´ con, chiaramente, sfumature di soddisfazione più marcate verso il limite basso.

Povero illuso che non sono altro.

Nota 1: Mettersi la muta con la sabbia è roba da sadomasochisti.

Spunta pettorale e schieramento nella gabbia di partenza, non sono in prima fila, conscio che comunque nuoto da cane. Non siamo tanti, ma come al solito sono tutti grossi. O magari sono io che sono una mezzasega, non so. Non vedo neanche il mare, vedo solo metri quadri e metri quadri di groppone color nero muta. Vabbè, il pensiero è sempre quello: "ma chi me lo ha fatto fare...".

Si parte. La solita scazzottata per prendere le posizioni migliori, prendo il mio ritmo, ma mi ritrovo sempre gente tra i piedi (o tra le braccia). Punto le boe, poi mi rendo conto che c´è un po´ di corrente, cerco di sfruttarla. Esco dall´acqua dopo i primi 750m (erano due giri) in 15 minuti e qualcosa. Minchia, ma sono fortissimo, non l´ho mai fatto sto tempo. Sono tra gli ultimi, ma di solito prendo più distacco, faccio un pezzetto di corsa e di nuovo nell´acqua per il secondo giro. Stesso ritmo, adesso sono in compagnia di un solo nuotatore, gli altri sono davanti a me, ma non di molto.
Esco.
Corro verso la zona cambio, sfilo il sopra della muta senza particolari problemi, arrivo alla bici, cerco di sfilare il sotto. Rettifico: non cerco di sfilare il sotto della muta, ci litigo, arrivandoci quasi alle mani. Riesco ad averne ragione solo dopo un paio di minuti.
Prendo la bici e via.
Pezzetto di asfalto e poi si va nel bosco.

Nota2: Quando Daniele diceva singletrack, intendeva proprio singletrack.

Inizio la mia pedalata con un ritmo abbastanza veloce, recuperando ben presto qualche posizione. Purtroppo non si passa, bisogna accodarsi, farsi notare da quello davanti e aspettare che ci sia modo di passare.
Il sentiero è molto bello, alterna salite brevi e ripide a tratti in discesa molto tecnici, compresi passaggi tra la fitta macchia mediterranea. Ci vuole sempre molta attenzione, bisogna valutare bene dove passare, bisogna disegnare le traiettorie e accompagnare bene con braccia e corpo. Mi sto divertendo come un bambino al luna park.
La spia di allarme si accende quasi alla fine del primo giro in bici: mi rendo conto di aver quasi finito la mia borraccia d´acqua (errore mio a portarne una sola).
Quasi alla fine del secondo giro, invece, comincio ad avere ben chiara la sensazione che sto finendo la benzina.
Ho passato le 2 ore di gara, non mi sono mai spinto così in la.
In un pezzo di strada bianca, sotto il sole cocente, la stanchezza la sento forte e ben distinta.
Cerco di non mollare, punto quello davanti a me e lo riprendo in salita, breve tratto di discesa e si torna verso la zona cambio. C´è asfalto pedalo con il rapporto più duro, ma lui pedala più di me e mi sorpassa. Ci fanno scendere un piccolo argine e poi salire di nuovo su una strada bianca. E´ qualche metro davanti a me, ma appena salito sulla strada cade, lo passo di nuovo assicurandomi che non si sia fatto male.
Arrivo alla zona cambio, lascio la bici, indosso le scarpe e riparto.
Primo pezzo in piano sull´argine del fiume, cerco di spingere e per i primi 4/5 metri tengo anche un passo discreto, poi il buio.
L´inizio della salita mi spacca in due. Corricchio, ma il passo è pesante. La salita si fa ancora più dura, devo camminare, c´ho il cuore fuori giri. Passato il pezzo duro mi rimetto a corricchiare, arrivo in cima e mi butto in discesa. E´ ripida, mi aiuto aggrappandomi agli alberi. Mi si apre davanti uno squarcio meraviglioso. Dal bosco si vede la lingua di sabbia sottostante con il mare azzurro. Meraviglioso.
Cerco di sciogliere buttando le gambe in discesa, ma mi sento la mobilità di pinocchio.
In un tratto un po´ pericoloso c´è un ragazzo dello staff a dare una mano, mi appoggio a lui e mi butto di sotto. Arrivo sulla spiaggia, cerco la parte con la sabbia più compatta, guardo il gps, viaggio a 5´ e qualcosa al km: mi prende un po´ di frustrazione, avrei voluto fare di più. Ora prendo sto gps e lo butto via.....
Finisce il primo pezzo di spiaggia, si sale sugli scogli non rallento più di tanto, ma mettere un piede su uno scoglio che si muove mi riporta a più miti consigli, e decido sia il caso di camminare guardando bene dove metto i piedi. Finisce la scogliera, si sale sull´argine e giù nel fiume. L´acqua mi arriva al petto, mi inerpico dall´altro lato e di nuovo sulla spiaggia. Passo davanti all´arrivo, davanti a Francesca che mi fa una foto e proseguo per fare un giro all´interno del campeggio. C´ho i piedi pesanti come il piombo.
Passando dietro il traguardo riesco a prendere 2 bicchieri d´acqua e riparto.
Stesse difficoltà e, più o meno, stesso passo.
Argine, salita, discesa, spiaggia,scogli, fiume, spiaggia. Vedo uno davanti a me e decido di provare a prenderlo. Lui se ne accorge e cerca di allungare ma a 4/500 metri lo affianco, lo guardo, sono alla frutta.
"se ne hai ancora arriviamo insieme" gli dico, mi fa cenno di no con la testa.
Allungo e lo lascio indietro.
Sento i rumori della zona arrivo, ormai ci siamo.
La speaker pronuncia il mio nome.
Mi sento devastato, ma solo nel fisico. Per il resto scodinzolo come un canino davanti ad un biscotto.
Cazzo che figata.

Oh, alla fine ho vinto anche a questo giro (magari l´anno prossimo leviamo quei 10/20 minuti per essere un atleta serio).

La classifica finale dice 78° in 3h23´02"


Fonte: Valerio Savino



POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE

Titolare e responsabile del trattamento dei dati

Il Titolare del trattamento è La Pisa Road Runners Club ASD (di seguito PRRC) in persona del suo legale rappresentante pro tempore con sede legale c/o Studio Commerciale Cambi Toscano - Via Renato Fucini 49 - 56100 Pisa (PI) - P.I. 02050770508

Rispetto della Privacy

La PRRC rispetta la privacy dei propri utenti e si impegna a proteggere i dati personali che gli stessi gli conferiscono. In generale, l’utente può navigare sul sito web dell’Istituto senza fornire alcun tipo di informazione personale. La raccolta e il trattamento dei dati personali avvengono, se necessario, in relazione all’esecuzione di servizi richiesti dall’utente, o quando l’utente stesso decide di comunicarlo; in tali circostanze la presente politica della privacy illustra le modalità e i caratteri di raccolta e trattamento dei dati personali dell’utente.

La PRRC tratta i dati personali forniti in conformità alla normativa vigente.

Raccolta di Dati Personali

Per “dati personali” s’intende qualsiasi informazione che possa essere impegnata per identificare un individuo, una società o altro ente. A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo viene raccolto ad esempio il nome e il cognome, l’indirizzo di posta elettronica [e-mail], l’indirizzo, un recapito postale o altro recapito di carattere fisico, la qualifica, la data di nascita, il genere, il lavoro, l’attività commerciale, gli interessi personali e le altre informazioni necessarie per la prestazione dei servizi richiesti e per contattare l’utente.

Dati di navigazione

La navigazione sul sito può avvenire in forma anonima.

Per la navigazione in aree riservate l’utente avrà la possibilità di salvare le proprie credenziali (identificativo assegnato dall’amministratore del sistema con cui è avvenuta la registrazione e la password inviata all’indirizzo e-mail del richiedente della quale l’amministratore del sito non è a conoscenza).

A tal proposito si precisa che la scuola non compie operazioni di raccolta dati dell’utente con modalità automatiche, incluso l’indirizzo di posta elettronica [email].

La PRRC nel rispetto della normativa vigente in tema di tutela di dati personali, al solo fine di avere contezza dell’area visitata e della durata della visita stessa, può registrare l’indirizzo IP dell’utente (Internet Protocol, vale a dire l’indirizzo Internet del computer dell’utente). In questo caso i dati verranno utilizzati esclusivamente per ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e controllarne il corretto funzionamento e verranno cancellati immediatamente dopo l’operazione. I dati, tuttavia, possono essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità nell’ipotesi di reati informatici ai danni del sito; ciò, ad eccezione dei casi in cui si tratti di un utente registrato che abbia ricevuto la preventiva informativa e che abbia prestato il proprio consenso al trattamento, avverrà comunque senza mettere in relazione l’indirizzo IP dell’utente con altre informazioni personali relative allo stesso. Come molti altri siti web aventi carattere e contenuto indirizzato ai servizi, il sito della scuola può impiegare una tecnologia standard chiamata “cookie” per raccogliere informazioni sulle modalità di uso del sito da parte dell’utente. Per ulteriori informazioni, l’utente è invitato a consultare la sezione “Cookies”.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’Istituto, per consentire l’accesso alle aree riservate, raccoglie i dati personali dell’utente in occasione della sua registrazione e, al fine di attivare un account, assegna un CODICE UTENTE e una password, necessari per usufruire di determinati prodotti o servizi offerti dalla scuola. In particolare la registrazione è necessaria per partecipare al forum, per usufruire di chat, per inviare messaggi ad altri iscritti, per inserire commenti alle notizie, quando l’utente chieda di ricevere determinate e-mail, di essere inserito in una mailing-list o quando l’utente, per qualsiasi altra ragione, comunica i propri dati alla scuola. Quest’ultima usa tali informazioni solamente ove le stesse siano state legittimamente raccolte in conformità alla presente Policy e nel rispetto della normativa vigente. Si ribadisce che alcuni servizi web del sito prevedono l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica; ciò comporta acquisizione dell’indirizzo del mittente (necessario per rispondere alle richieste) e degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi (disclaimer) possono essere visualizzate con apposito link nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta (come la pagina contatti). E’ inoltre indicato il trattamento di dati sensibili o giudiziari forniti dall’utente nel corpo della mail.

Comunicazione di Dati Personali

In caso di raccolta di dati personali, la PRRC informerà l’utente sulle finalità della raccolta al momento della stessa e, ove necessario, richiederà il consenso dell’utente. La scuola, salvo quanto di seguito previsto nella Sezione “Ambito di Comunicazione e Diffusione di Dati Personali”, non comunicherà i dati personali dell’utente a terzi senza espresso consenso. Se l’utente decide di fornire alla scuola i propri dati personali, gli stessi potranno essere comunicarli all’interno dell’Istituto o a terzi che prestano servizi alla scuola, ovviamente nel rispetto delle vigenti disposizioni (si veda a tal proposito informativa privacy pubblicata sul sito). la PRRC invierà all’utente eventuale materiale relativo ad attività di informazione e a ricerche di mercato solo dopo averlo informato e averne ottenuto il consenso.

Cookies

Un cookie è un piccolo file di testo che alcuni siti web inviano all’hard drive dell’utente in occasione della visita al sito. Un cookie può contenere informazioni quali un ID dell’utente che il sito usa per controllare le pagine visitate; si precisa, tuttavia, che le uniche informazioni di carattere personale che un cookie può contenere sono quelle fornite dall’utente stesso. Un cookie non può leggere i dati presenti sull’hard disk dell’utente o leggere i cookies creati da altri siti. Alcune aree del sito dell’Istituto impiegano cookies per registrare le modalità di navigazione degli utenti sul sito. L’Istituto si serve di cookies per determinare il grado di utilità delle informazioni che fornisce ai propri utenti e per verificare l’efficacia della struttura di navigazione del sito in relazione al supporto di aiuto offerto all’utente per ottenere quell’informazione. Se l’utente non desidera ricevere cookies durante la navigazione sul sito, può programmare il proprio browser in modo da essere avvertito prima di accettare cookies e rifiutarli quando il browser avvisa della loro presenza. L’utente può anche rifiutare tutti i cookies disattivandoli nel proprio browser, anche se in tal modo non sarebbe poi in grado di sfruttare in pieno i servizi del sito. In particolare, all’utente potrebbe essere chiesto di accettare cookies al fine di compiere determinate operazioni. Tuttavia, non è necessario che l’utente accetti tutti i cookies per usare/navigare in molte aree del sito, salvo il caso in cui, per l’accesso a specifiche pagine web, siano necessari la registrazione e una password.

Finalità e Modalità di trattamento dei Dati Raccolti

la PRRC tratta i dati personali dell’utente per le seguenti finalità di carattere generale: per soddisfare le richieste a specifici prodotti o servizi, per personalizzare la visita al sito, per aggiornare l’utente in relazione ai servizi della scuola o ad altre informazioni di suo interesse (provenienti direttamente dell’Istituto o dai suoi partners), per comprendere meglio i bisogni dell’utente e offrire allo stesso servizi migliori. Il trattamento di dati personali da parte dell’Istituto per le finalità sopra specificate avviene in conformità alla normativa vigente in materia di privacy.

Ambito di comunicazione e diffusione di dati personali

I dati personali non vengono comunicati al di fuori della realtà dell’Istituto senza il consenso dell’interessato, salvo quanto in seguito specificato. Nell’ambito dell’organizzazione della scuola, i dati sono conservati in server controllati cui è consentito un accesso limitato in conformità alla normativa vigente. la PRRC può comunicare i dati personali dell’utente a terzi in uno dei seguenti casi: quando l’interessato abbia prestato il proprio consenso alla comunicazione; quando la comunicazione sia necessaria per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente; quando la comunicazione sia necessaria in relazione a terzi che lavorano per conto dell’Istituto per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente (la scuola comunicherà a questi ultimi solo le informazioni che si rendono necessarie in relazione alla prestazione del servizio, senza che i dati possano essere trattati per finalità diverse); per fornire le informazioni necessarie e relative all’Istituto stesso, nonché agli altri enti ad esso collegati (in qualsiasi momento l’utente potrà richiedere di non ricevere più tale tipo di comunicazioni). la PRRC inoltre divulgherà i dati personali dell’utente nel caso in cui ciò sia richiesto dalla legge.

Diritti dell’utente; User Account

Se l’utente è registrato, per richiedere la cancellazione del proprio account o qualsiasi altro proprio dato personale deve inviare una mail al responsabile della gestione/aggiornamento del sito.

Sicurezza dei dati

Le informazioni dell’account sono protette da una password per garantire la riservatezza e la sicurezza dell’utente. la PRRC adotta tutte le misure di sicurezza e le procedure fisiche, elettroniche e organizzative richieste dalla normativa vigente. Anche se la scuola fa quanto ragionevolmente possibile per proteggere i dati personali dell’utente, la stessa non può garantire la completa totale sicurezza dei dati personali dell’utente durante la comunicazione. A tal proposito la PRRC invita l’utente ad adottare tutte le misure precauzionali per proteggere i propri dati personali quando naviga su Internet. L’utente, ad esempio, è invitato a cambiare spesso la propria password (che preferibilmente dovrà essere composta da una combinazione di lettere e numeri) e ad assicurarsi di fare uso di un browser sicuro.

Minori e privacy

Il sito web della PRRC è pensato per un utilizzo anche da parte di minori di 18 anni in quanto presenta contenuti puramente didattici e culturali. Quindi la scuola, in fase di iscrizione al sito, non richiede la maggiore età dell’utente.

Siti di terzi

Il sito web dell’Istituto può contenere links ad altri siti. La scuola non condivide i dati personali dell’utente con questi siti e non è responsabile delle pratiche degli stessi in relazione alla tutela e al trattamento di dati personali. La PRRC invita l’utente a prendere visione della politica della privacy di tali siti per conoscerne le modalità di trattamento e raccolta dei dati personali.

Modifiche della politica della privacy

La PRRC in relazione all’evoluzione della normativa, potrà modificare la presente policy della privacy, dandone adeguata comunicazione attraverso la pubblicazione sul sito.
Informativa privacy aggiornata il 22/12/2022 11:50
torna indietro leggi POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
 obbligatorio
generic image refresh


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie