25 Aprile 2024
News

Cortina - Dobbiaco 2014: dal lago alla medaglia, passando per il mio angelo....

04-06-2014 10:26 - Eventi a cui partecipiamo
Nelle settimane che precedevano la Cortina-Dobbiaco ho fantasticato spesso sul viaggio in autobus che avremmo fatto tutti insieme, sull´albergo in riva al lago che il SuperPresidente era riuscito a trovare non si sa come, sul momento della consegna dei pettorali, sui minuti che precedono la partenza, etc., .....

Scontato dire che sono partita carica di entusiasmo e di aspettative, con la convinzione che sarei riuscita a godermi la corsa, che mi sarei divertita e non mi sarei fatta fregare dall´ansia da prestazione. Sarà un po´ come correre le tre province, mi sono detta, con l´unica differenza che questa volta ci sono di mezzo davvero due province (Belluno e Bolzano), ma anche due comuni (Cortina e Dobbiaco) e a dirla tutta pure due regioni (Trentino e Veneto).
Da Pisa a Dobbiaco sono buoni .............. Km, ma volano via veloci, sia perché il nostro autista è un mito e ci fa viaggiare sul velluto, sia perché il clima a bordo è ridanciano e sia perché, a pensarci bene, tanti di quelli che sono con me sull´autobus di km ne macinano molti di più in una normale settimana di allenamento e quindi alle lunghe distanze ci siamo abituati.
L´obiettivo di tutti, come ovvio, è la corsa dell´indomani, ma appena arriviamo all´albergo e prendiamo possesso delle camere, scopriamo che sarebbe valsa la pena di fare il viaggio anche soltanto per godersi il panorama che ci si apre davanti agli occhi. Ai nostri piedi, tanto vicino che con un buono slancio si potrebbe finire direttamente in acqua, iquel lago, con il suo contorno di prati e di boschi che si riflettono magicamente nelle sue acque verde smeraldo; sullo sfondo Plan de Corones con la sommità del "panettone" ancora ricoperta dalla neve.
Scusate l´espressione banale, ma è davvero un panorama da cartolina....., grazie Presidente.
Il tempo di riprendersi dall´emozione, mangiare un boccone tutti insieme e poi subito a Dobbiaco per il ritiro dei pettorali.
Sbrigate velocemente le formalità di rito (un bravo all´organizzazione), ci rimane tutto il tempo di familiarizzare con il Parco dove si concluderà la corsa e di guardare con aria di sfida l´arco dell´arrivo, croce e delizia di ogni runner: chissà se domani ci passerò sotto e come.....
Si ride e si scherza, ma intanto siamo già alla sera prima della gara e tra il serio ed il faceto, iniziano le domande di rito: "cosa è meglio mangiare stasera?" "voi come vi vestite domani? mistico-si? mistico-no?" "colazione abbondante o leggera? dolce -salato?"
Quando ti butti a letto -subito dopo cena, come prescrive il manuale del perfetto corridore- non vedi l´ora di essere all´indomani, ma le 05.30 arrivano sempre prima di quanto ti immagini e se non fosse stato per la sveglia del cellulare non è da escludere che avrei aperto gli occhi più o meno all´ora prevista per l´arrivo della gara: con buona pace del manuale del perfetto runner....

Al risveglio il panorama mozzafiato è ancora li fuori dalla finestra, ma devo ammettere che lo guardo un po´ più distrattamente rispetto alla sera prima; non perché all´alba sia meno bello, ma è solo che....., si comincia a fare sul serio e scarpe, mistico-non mistico e garmin richiamano la mia attenzione più del pur bellissimo quadro che ho di fronte a me.
Comunque un salto sul terrazzo lo faccio lo stesso, ma più che altro per sentire quanto freddo fa e per cercare di capire se avremo pioggia e vento. C´è il sole, scalda ancora poco, ma tra qualche ora si farà sentire e sarà piacevole averlo addosso nei tratti meno ombreggiati.
Bando alle ciance: colazione, ultime verifiche sull´abbigliamento e partenza belli carichi per Cortina.

Risate, battute ed incoraggiamenti non mancano, ma un po´ di "strizza" comincia a farsi sentire.
In autobus, costeggiando il percorso di gara, vedo il cartello dei "21 km" e per un attimo penso che sarebbe bello essere essere già lì. Ma è solo un attimo, poi penso che invece la cosa davvero bella è arrivarci, fino lì, con le mie gambe ed insieme ai miei compagni: compagni unici che vorrei sempre vicino a me anche in tutte le prossime avventure.
Mancano due ore alla partenza e mi ritrovo a camminare per le vie di Cortina insieme al Presidente, Vale, Chiara e Rosy. Noi facciamo parte dei rossi e visto che partiremo alle 9.40, ci precipitiamo a vedere i nostri aquilotti più veloci che avranno lo start 10´ prima. Al bang e li vediamo sfrecciare come missili, "cazzuti" come si conviene in una gara importante, ma sempre sorridenti.
Il secondo bang è il nostro e a dire il vero non lo sento nemmeno, ma tutti iniziano a mulinare i piedi e quindi ci do dentro anch´io: magari un po´ meno "cazzuta" dei nostri (quasi) top runner, ma con un sorriso che va da orecchio a orecchio e con le mani al cielo come se avessi già vinto e in fondo è un po´ anche vero...
La corsa non fa in tempo ad entrare nel vivo che già ci troviamo immersi in questo vero e proprio Eden in salsa tirolese.
Se non sei uno che pesta davvero o se non hai tante gare alle spalle, correre 30 km è faticoso, sia fisicamente che mentalmente, ma in un ambiente come questo, che ti sorprende ad ogni passo con panorami di incredibile bellezza, la fatica, almeno quella mentale, si sente un po´ meno.
Dopo due ore, passate quasi tutte "a testa bassa e pedalare", ma un po´ anche con il naso all´insù per cercare di scorgere le famose "Tre Cime di Lavaredo" e tutto il bello che ho intorno, arriva il cartello dei "21 km": quello che avevo visto prima in autobus. Passandogli accanto mi sono sentita confortata come quando si trova un volto amico ad una festa noiosa, ma poi ho pensato che mancavano ancora 9 km e che le gambe stavano cominciando a dare chiari segnali di sofferenza ed un po´ di sconforto ha cominciato a fare capolino.
Ma come in tutte le favole che si rispettino, e la Cortina-Dobbiaco è davvero una bella favola, a soccorrere l´eroe nel momento più difficile arriva sempre un Angelo custode.
Il mio di "Angelo", invece di volare è arrivato in bicicletta e al posto delle ali aveva un bel paio di orecchie a sventola che il casco da ciclista riusciva solo in parte a nascondere. Un Angelo non convenzionale, insomma, ma è il mio e guai a chi me lo tocca.
"Dai che manca poco e da ora è tutta discesa..."
Un po´ che ora c´é davvero una leggera discesa che sembra fatta apposta per accompagnarti al traguardo, un po´ che il mio "Angelo" spunta altre due o tre volte a darmi forza e a dirmi che i km che mancano sono sempre meno, un po´ che la crisi sembra passata e ad ogni passo sono sempre più convinta che ce la posso fare, un po´ che facendomi due conti capisco che se non mollo potrei riuscire a finire la corsa in meno di tre ore, .... e allora "metto il cuore dentro le scarpe e corro più veloce del vento": oddio, a dire la verità non proprio così forte, ma lo spirito è quello giusto e questo è ciò che in fondo conta davvero.
Lo sterrato ora è finito e c´è un mare di gente che mi urla che sono quasi arrivata. A dire il vero, visto che è già da quasi un´ora che me lo vanno dicendo tutti quelli che incontro, non è che ci creda proprio fino in fondo, poi però vedo spuntare il volto sorridente del mitico Marcello, insieme a Sirka, Paola e Valentina e se me lo dicono loro so di potermi fidare e infatti l´arco dell´arrivo ora lo vedo davvero e anche se sono in riserva decido di concedermi il lusso di fare un po´ la "sborona", metto nel mirino due runner che mi precedono di pochi metri, scalo la marcia e le "spettino" tagliando il traguardo per prima: prima tra le ultime, ovviamente, ma son comunque soddisfazioni...... La felicità è fatta di attimi!
Che bella la Cortina-Dobbiaco

Fonte: Raffaella Menconi



POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE

Titolare e responsabile del trattamento dei dati

Il Titolare del trattamento è La Pisa Road Runners Club ASD (di seguito PRRC) in persona del suo legale rappresentante pro tempore con sede legale c/o Studio Commerciale Cambi Toscano - Via Renato Fucini 49 - 56100 Pisa (PI) - P.I. 02050770508

Rispetto della Privacy

La PRRC rispetta la privacy dei propri utenti e si impegna a proteggere i dati personali che gli stessi gli conferiscono. In generale, l’utente può navigare sul sito web dell’Istituto senza fornire alcun tipo di informazione personale. La raccolta e il trattamento dei dati personali avvengono, se necessario, in relazione all’esecuzione di servizi richiesti dall’utente, o quando l’utente stesso decide di comunicarlo; in tali circostanze la presente politica della privacy illustra le modalità e i caratteri di raccolta e trattamento dei dati personali dell’utente.

La PRRC tratta i dati personali forniti in conformità alla normativa vigente.

Raccolta di Dati Personali

Per “dati personali” s’intende qualsiasi informazione che possa essere impegnata per identificare un individuo, una società o altro ente. A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo viene raccolto ad esempio il nome e il cognome, l’indirizzo di posta elettronica [e-mail], l’indirizzo, un recapito postale o altro recapito di carattere fisico, la qualifica, la data di nascita, il genere, il lavoro, l’attività commerciale, gli interessi personali e le altre informazioni necessarie per la prestazione dei servizi richiesti e per contattare l’utente.

Dati di navigazione

La navigazione sul sito può avvenire in forma anonima.

Per la navigazione in aree riservate l’utente avrà la possibilità di salvare le proprie credenziali (identificativo assegnato dall’amministratore del sistema con cui è avvenuta la registrazione e la password inviata all’indirizzo e-mail del richiedente della quale l’amministratore del sito non è a conoscenza).

A tal proposito si precisa che la scuola non compie operazioni di raccolta dati dell’utente con modalità automatiche, incluso l’indirizzo di posta elettronica [email].

La PRRC nel rispetto della normativa vigente in tema di tutela di dati personali, al solo fine di avere contezza dell’area visitata e della durata della visita stessa, può registrare l’indirizzo IP dell’utente (Internet Protocol, vale a dire l’indirizzo Internet del computer dell’utente). In questo caso i dati verranno utilizzati esclusivamente per ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e controllarne il corretto funzionamento e verranno cancellati immediatamente dopo l’operazione. I dati, tuttavia, possono essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità nell’ipotesi di reati informatici ai danni del sito; ciò, ad eccezione dei casi in cui si tratti di un utente registrato che abbia ricevuto la preventiva informativa e che abbia prestato il proprio consenso al trattamento, avverrà comunque senza mettere in relazione l’indirizzo IP dell’utente con altre informazioni personali relative allo stesso. Come molti altri siti web aventi carattere e contenuto indirizzato ai servizi, il sito della scuola può impiegare una tecnologia standard chiamata “cookie” per raccogliere informazioni sulle modalità di uso del sito da parte dell’utente. Per ulteriori informazioni, l’utente è invitato a consultare la sezione “Cookies”.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’Istituto, per consentire l’accesso alle aree riservate, raccoglie i dati personali dell’utente in occasione della sua registrazione e, al fine di attivare un account, assegna un CODICE UTENTE e una password, necessari per usufruire di determinati prodotti o servizi offerti dalla scuola. In particolare la registrazione è necessaria per partecipare al forum, per usufruire di chat, per inviare messaggi ad altri iscritti, per inserire commenti alle notizie, quando l’utente chieda di ricevere determinate e-mail, di essere inserito in una mailing-list o quando l’utente, per qualsiasi altra ragione, comunica i propri dati alla scuola. Quest’ultima usa tali informazioni solamente ove le stesse siano state legittimamente raccolte in conformità alla presente Policy e nel rispetto della normativa vigente. Si ribadisce che alcuni servizi web del sito prevedono l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica; ciò comporta acquisizione dell’indirizzo del mittente (necessario per rispondere alle richieste) e degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi (disclaimer) possono essere visualizzate con apposito link nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta (come la pagina contatti). E’ inoltre indicato il trattamento di dati sensibili o giudiziari forniti dall’utente nel corpo della mail.

Comunicazione di Dati Personali

In caso di raccolta di dati personali, la PRRC informerà l’utente sulle finalità della raccolta al momento della stessa e, ove necessario, richiederà il consenso dell’utente. La scuola, salvo quanto di seguito previsto nella Sezione “Ambito di Comunicazione e Diffusione di Dati Personali”, non comunicherà i dati personali dell’utente a terzi senza espresso consenso. Se l’utente decide di fornire alla scuola i propri dati personali, gli stessi potranno essere comunicarli all’interno dell’Istituto o a terzi che prestano servizi alla scuola, ovviamente nel rispetto delle vigenti disposizioni (si veda a tal proposito informativa privacy pubblicata sul sito). la PRRC invierà all’utente eventuale materiale relativo ad attività di informazione e a ricerche di mercato solo dopo averlo informato e averne ottenuto il consenso.

Cookies

Un cookie è un piccolo file di testo che alcuni siti web inviano all’hard drive dell’utente in occasione della visita al sito. Un cookie può contenere informazioni quali un ID dell’utente che il sito usa per controllare le pagine visitate; si precisa, tuttavia, che le uniche informazioni di carattere personale che un cookie può contenere sono quelle fornite dall’utente stesso. Un cookie non può leggere i dati presenti sull’hard disk dell’utente o leggere i cookies creati da altri siti. Alcune aree del sito dell’Istituto impiegano cookies per registrare le modalità di navigazione degli utenti sul sito. L’Istituto si serve di cookies per determinare il grado di utilità delle informazioni che fornisce ai propri utenti e per verificare l’efficacia della struttura di navigazione del sito in relazione al supporto di aiuto offerto all’utente per ottenere quell’informazione. Se l’utente non desidera ricevere cookies durante la navigazione sul sito, può programmare il proprio browser in modo da essere avvertito prima di accettare cookies e rifiutarli quando il browser avvisa della loro presenza. L’utente può anche rifiutare tutti i cookies disattivandoli nel proprio browser, anche se in tal modo non sarebbe poi in grado di sfruttare in pieno i servizi del sito. In particolare, all’utente potrebbe essere chiesto di accettare cookies al fine di compiere determinate operazioni. Tuttavia, non è necessario che l’utente accetti tutti i cookies per usare/navigare in molte aree del sito, salvo il caso in cui, per l’accesso a specifiche pagine web, siano necessari la registrazione e una password.

Finalità e Modalità di trattamento dei Dati Raccolti

la PRRC tratta i dati personali dell’utente per le seguenti finalità di carattere generale: per soddisfare le richieste a specifici prodotti o servizi, per personalizzare la visita al sito, per aggiornare l’utente in relazione ai servizi della scuola o ad altre informazioni di suo interesse (provenienti direttamente dell’Istituto o dai suoi partners), per comprendere meglio i bisogni dell’utente e offrire allo stesso servizi migliori. Il trattamento di dati personali da parte dell’Istituto per le finalità sopra specificate avviene in conformità alla normativa vigente in materia di privacy.

Ambito di comunicazione e diffusione di dati personali

I dati personali non vengono comunicati al di fuori della realtà dell’Istituto senza il consenso dell’interessato, salvo quanto in seguito specificato. Nell’ambito dell’organizzazione della scuola, i dati sono conservati in server controllati cui è consentito un accesso limitato in conformità alla normativa vigente. la PRRC può comunicare i dati personali dell’utente a terzi in uno dei seguenti casi: quando l’interessato abbia prestato il proprio consenso alla comunicazione; quando la comunicazione sia necessaria per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente; quando la comunicazione sia necessaria in relazione a terzi che lavorano per conto dell’Istituto per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente (la scuola comunicherà a questi ultimi solo le informazioni che si rendono necessarie in relazione alla prestazione del servizio, senza che i dati possano essere trattati per finalità diverse); per fornire le informazioni necessarie e relative all’Istituto stesso, nonché agli altri enti ad esso collegati (in qualsiasi momento l’utente potrà richiedere di non ricevere più tale tipo di comunicazioni). la PRRC inoltre divulgherà i dati personali dell’utente nel caso in cui ciò sia richiesto dalla legge.

Diritti dell’utente; User Account

Se l’utente è registrato, per richiedere la cancellazione del proprio account o qualsiasi altro proprio dato personale deve inviare una mail al responsabile della gestione/aggiornamento del sito.

Sicurezza dei dati

Le informazioni dell’account sono protette da una password per garantire la riservatezza e la sicurezza dell’utente. la PRRC adotta tutte le misure di sicurezza e le procedure fisiche, elettroniche e organizzative richieste dalla normativa vigente. Anche se la scuola fa quanto ragionevolmente possibile per proteggere i dati personali dell’utente, la stessa non può garantire la completa totale sicurezza dei dati personali dell’utente durante la comunicazione. A tal proposito la PRRC invita l’utente ad adottare tutte le misure precauzionali per proteggere i propri dati personali quando naviga su Internet. L’utente, ad esempio, è invitato a cambiare spesso la propria password (che preferibilmente dovrà essere composta da una combinazione di lettere e numeri) e ad assicurarsi di fare uso di un browser sicuro.

Minori e privacy

Il sito web della PRRC è pensato per un utilizzo anche da parte di minori di 18 anni in quanto presenta contenuti puramente didattici e culturali. Quindi la scuola, in fase di iscrizione al sito, non richiede la maggiore età dell’utente.

Siti di terzi

Il sito web dell’Istituto può contenere links ad altri siti. La scuola non condivide i dati personali dell’utente con questi siti e non è responsabile delle pratiche degli stessi in relazione alla tutela e al trattamento di dati personali. La PRRC invita l’utente a prendere visione della politica della privacy di tali siti per conoscerne le modalità di trattamento e raccolta dei dati personali.

Modifiche della politica della privacy

La PRRC in relazione all’evoluzione della normativa, potrà modificare la presente policy della privacy, dandone adeguata comunicazione attraverso la pubblicazione sul sito.
Informativa privacy aggiornata il 22/12/2022 11:50
torna indietro leggi POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
 obbligatorio
generic image refresh


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie