04 Luglio 2020

Cortina-Dobbiaco 2015: resoconto prima giornata gita. Le foto

30-05-2015 23:43 - Gite, spettacoli, iniziative e cene sociali!
Resoconto della prima giornata della gita (la seconda dopo quella dello scorso anno) dei Pisa Road Runners alla Cortina-Dobbiaco. L´autobus vede 42 prenotazioni (tre rinunce la sera precedente da parte di Massimo, Daniela ed Alessio) e 5 in auto che ci raggiungeranno a Cortina.
Ritrovo da Pisa ore 5,30 al parcheggio ACI, con tre biciclette al seguito. Quindi il grosso sono i componenti dei Pisa Road Runners con accompagnatori ed amici de le Sbarre, la Verru´a, Due Arni, Spezia Marathon e 1A Mistral triathlon.
Abbiamo fatto la FIPILI fino a Firenze, poi l´autostrada fino a Belluno con due soste: una verso Bologna e l´altra in Veneto. Durante il viaggio la sensazione che la gente scappasse dal fondo quando parlava il Cassi e dalla metà quando parlava la Lecci. In compenso era la lituana a resistere ad entrambi (e così farà il giorno seguente al ritorno ...ma con altre definizioni in slang pisano). Quindi tutto il Cadore fino a Cortina, prendendo la strada che porta al Passo del Falzarego e dopo quasi 5km veniamo depositati, verso le 12.30 ai due alberghi: il Villa Argentina ed il Piccolo Pocol (dove ero io, caratteristico, familiare rispetto al Villa Argentina con camere in mansarda).
Alle 13.30 scendiamo tutti al Villa Argentina per pranzare e qui troviamo la gita della Rossini, per un albergo, a quel punto 100% made in Pisa! Dopo l´antipasto a buffet a suon di verdure, ravioli tipici o tagliatelle ai funghi come primo, gulash o scaloppina come secondo, strudel o gelato come desserts.
Dopo la foto di rito, mentre Claudio e Paola andavano a scalare per i Passi dolomitici, eccoci noi farci portare prima a Cortina dove lasciamo gli accompagnatori, eppoi a Dobbiaco dove andiamo all´Expo lungo i 30 km del percorso del giorno seguente facendo, io, da Cicerone indicando l´area della Val di Landro e le Tre Cime di Lavaredo. Al Villaggio restiamo poco più di un´ora ma per cambiare alcuni nominativi è stato un vero e proprio dramma personale ... Comunque ce l´abbiamo fatta!
Alle 18.45 siamo nuovamente a Cortina. Il tempo per una passeggiata in centro ed una capatina alla Cooperativa per poi tornare su per la cena,
Stavolta a base di fusilli al pomodoro e stinco di maiale con patate e spinaci (leggerissimo per l´atletone come me). Quindi Creme Caramel e caffeino con quelli della Rossini prima di tornare a nanna, al Pocol, sotto la pioggia e con le chiocciolone enormi che sbucavano da tutte le parti.


Fonte: Andrea Maggini



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account