05 Agosto 2020

Pesticciata 2013: mota o non mota?

10-06-2013 14:59 - Report su marce ludiche e vari commenti
Cristiana, Isabella e Paola ... alla faccia delle schiappe ...
Riassumerei così la divertente, colorata e panoramica marcia della domenica scorsa: MOTA O NON MOTA? Ecco, trovare la felicità in un cartello non è roba da poco! Qualcuno mi ha anche chiesto "e tu cos´hai scelto?" ...risposta scontata. Più mota c´è, più ci si diverte! Certo, qualche km e molte salite dopo, inizia a sembrare un po´ meno divertente fare 4 balzi avanti e 3 indietro... E in discesa è ancora meglio. I percorsi altalenanti del Trofeo3P ed il tempo non proprio asciutto di questa stagione mi hanno insegnato che l´unico sistema di affrontare una discesa fangosa è piegare leggermente le ginocchia e lasciarsi scivolare con fiducia sul morbido tappeto motoso!
Se i panorami (e le salite!) tolgono letteralmente il fiato, i ristori completano lo spettacolo! Purtroppo mi devo accontentare di fare 12 km, incontrando quindi solo 2 ristori, prima di quello finale. Nel primo ci accolgono delle rosse coccinelle, che ci rifocillano con rosse pietanze in cima ad una verde salita.
Nel secondo, veniamo accolti nella location di una splendida villa da belle fatine verdi e dorate.
E da un´altra difficile scelta: doccia o non doccia? Il cielo era coperto e l´aria freschina, quindi la doccia non era necessaria, ma prendo nota e ringrazio mentalmente per il bel pensiero: se fosse stato un giugno tradizionale, saremmo stati tutti in coda per una rinfrescata!
Chiudo il racconto con il momento più divertente: sulle sponde del nostrale Lago di Lochness (anzi, se qualcuno mi dice dove si trova, ci torno volentieri!) veniamo accolti da un ritmico suono di tamburi e canti trasognati, in un´irreale atmosfera spirituale. Che idea divertente! Un ristoro nel pieno del bosco in tema Hare Krishna! No, aspetta, non è un travestimento, questi sono veri! Che figuraccia... Per fortuna, come me, anche gli altri se ne sono accorti dopo e ci hanno scherzato un po´! Alla fine, ce ne andiamo con dei biscottini al cocco, un inchino e una tisana dalle proprietà mistiche...

La pioggerella inizia a scendere a 2 passi dall´arrivo, ma veniamo premiati dai frati: quelli fritti e zuccherati, che ristorano umore e budella ed un (finto?) frate umano, che ristora il nostro spirito con una benedizione!






Fonte: Cristiana Cettuzzi



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio