18 Settembre 2020

Val di Merse: Giudici prima di categoria

15-11-2015 21:08 - Mondo Trail, Ultra, Sky ed Extreme!
Oggi la ValdiMerse UltraMarathon Trail. Incerta fino alla partenza se arrivare al Traguardo Maratona o se continuare fino alla 52 km. Lascio al caso. Primi km in salita su sentiero pietroso. Primo ristoro al 5 km. Inizia la discesa piuttosto ripida e pietrosa. Ed ecco il misfatto...sono in un gruppetto e guardo dove metto i piedi. Non voglio giocarmi le caviglie e le ginocchia. Curva ´parabolica´ pietrosa a destra. Andatura vivace. Ad un certo punto uno del gruppo solleva un dubbio "ragazzi ma non ci sono più segnali, non è che abbiamo sbagliato strada?!". Il dubbio inizia ad insinuarsi sempre più forte. Incontriamo un anziano al quale chiediamo se ha visto passare altri a corsa. Lui dice di si e noi proseguiamo per questa ripida discesa. Il dubbio permane. Ne incontriamo un altro a cui poniamo la stessa domanda manifestando il nostro dubbio. Lui conferma!! Abbiamo sbagliato strada!! Risaliamo il sentiero con l´amara constatazione che abbiamo percorso ben 4 km in più. Riprendiamo la strada giusta ma il tempo perso è stato tanto. Ce la prendiamo tranquilla e al 42,195 km, giunte al Traguardo Maratona, che per noi era il 46^ km, pensiamo che per il traguardo dei 52 ne avremmo fatti 56, forse troppi. E, insieme ad altri dispersi ( chi ne aveva fatti 48, chi 45, altri che avevano perso il conto) ci accontentiamo del traguardo Maratona ben sapendo di aver corso un´UltraMaratona bella esperienza, bel percorso quasi interamente boschivo, quasi per tutta la totalità immerso nella nebbia che gli conferiva un´atmosfera quasi surreale. Peró....una freccia a quella curva potevano metterla!!!!! Totale 46 km/mt. 1000 D+ in h. 5.40.
---------------
NDR: Come sempre, poche parole ma tanti fatti (e foto). La nostra Paola Giudici, oltre a divertirsi con il consueto stile, si piazza prima di categoria, salvo accorgersene una volta arrivata a casa guardando la classifica. Ed accade pur avendo allungato il percorso di qualche chilometro per una svista (non sarà l´unica partecipante).
I premi e gli allori, vengono in secondo piano rispetto alla gioia del vivere l´evento e l´ambiente che ti circonda, che poi è un inno alla vita. Come ben sa rappresentare Paola, vivendo il presente in un modo unico.
Bravissima!

Fonte: Redazione PisaRRC



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio