05 Luglio 2020

ZeroZero mon Amour. Le foto

30-11-2014 16:51 - Mondo Trail, Ultra, Sky ed Extreme!
Come convenuto col CAI parte la tornata di revisione e manutenzione dei sentieri del Monte Pisano in vista del Trail. Primo obiettivo, percorrere il sentiero di cresta e verificarne le condizioni. CAI e PisaRRC impegnati nell´opera, decidono di operare secondo quanto risiede nei rispettivi DNA. Loro a passo, noi di corsa.

Stamani, domenica 30 novembre, ore 07:45. Il Bellinvia freme, mi telefona e incalza: Siamo tutti qua, moviti!
Mah, o dove c´ha da andare? Non s´era detto che si faceva lo 00 di corsa per verificarne le condizioni in vista del Trail? Poi, affrontare 37 km con 2000 m D+, mica puoi avere anche furia...

Comunque alle 07:55 il manipolo degli ardimentosi è pronto. Due ore prima, il gruppo capitanato dal grande Vitaliano, Istruttore del CAI, è partito a passo di montagna; li troveremo prima o poi.

08:00 Io aizzo: "Forza, facciamo la foto e si parte!
Niente foto, si parte subito ! Tuona il Bellinvia. Si becca due o tre "vaffa" dalla comunità e si fa la foto che scatta la Cristina influenzata e a riposo precauzionale. Nemmeno il tempo di fare la foto e Il Bellinvia mi si avvicina e mi fa: Fai vedé!
No, un ti faccio vedé nulla. Prima non vuoi far la foto e poi vuoi vedere se sei venuto bene? Lascia perdere. E poi, scusa, ma che furia hai?
E qui si svela il mistero 00: Devo battere il mio record personale e poi m´aspetta il mì babbo a pranzo.
Come preannunciato nella convocazione, i superveloci partono a spron battuto ma i veloci, non si fanno intimorire... onestamente, non tutti possono tenere il passo dei primi e ci si fraziona. Pur rallentando, viziati ormai da una partenza stile strombola, il ritmo è così alto che le milze e i fegati cominciano a gridare vendetta già alla Rocca di san Paolino. Rallentare, imperativo, ma fino all´eremo di Rupecava la sofferenza per l´avvio troppo orgasmico la palesiamo tutti.

Zona Quattro Venti, lo 00 è un po´ motoso ma si va su bene. Secondo i patti, verso Passo Croce o Passo di Dante dovremmo incrociare le SuperLole del Pisa RRC: la Vice e la Doc. Cambi e Pratali ci aspettano sul crinale. Da passo Croce vediamo inerpicati sulla cupola i soci CAI che, guidati dal "Vita", danno l´assalto alla vetta. Di li non passa il sentiero, ma Calvani si lancia all´inseguimento, abbandonando lo 00 e procedendo a SpaccaMacchia (sua definizione) una sorta di ascesa a cazzo di cane dove ognun per sé sceglie la direttrice da seguire. Arriviamo sulla sommità: Pelligra provatissimo dalla salita SpaccaMacchia, boccheggia come un muggine d´Arno spiaggiato al Guatolongo. Eccoci sulla sommità; via scapicollati verso il passo dedicato al sommo Poeta... Mah, oggi lascio perdere il mio lieve senso di antifiorentinità.
Gruppo Cai e PisaRRC si fondono in un sincero e sudatissimo abbraccio. Alla nostra vista si palesano le SuperLole a cui si è aggiunta la Lecci.

E qui, secondo un copione da Commedia delle Beffe, la Lorenza ci dice: M´ha telefonato il mì marito (Bellinvia per la precisione), m´ha detto che ora arriva.
E io di rimando: Come sarebbe a dire, ora arriva? A quest´ora dovrebbe essere almeno sul Faeta!
Titubanti, come vedette sulla coffa, ci volgiamo indietro sperando di vedere il Gigante sbucare all´orizzonte. Eccolo, col fido Matteoli, si buttano anche loro a SpaccaMacchia e in breve son dei nostri.
Io: O un dovevi battere il tuo record?
Il Gigante Bellinvia abbassa il capo, accetta dapprima la sconfitta: Deh, ma mi sono perso. Poi azzarda un colpo di coda da teatrante consumato: Però, devi vedè Sergio, è un sentiero bellissimo un´altra volta ci si va.
Un´altra volta? Ma te lo vai a stioccà nel baogigi... ! replico io, e si ribecca altri sette o otto Vaffa che fanno dieci con quelli alla partenza. Nemmeno lo 00 che è tutto a diritto riesci a tenere, ma come l´hai fatto il Tor de Geant arrotolando il filo come Arianna? O c´avevi la badante?

Basta parlare, si riparte e lo smacco subito lo tiene bono...il Matteoli è tutto una bestemmia e sul crinale si sfoga un po´ ... ma il vento porta lontano le parole ...
Da Passo del Castagno al Passo della Conserva si sputa sangue.. silenzio e pedalare. Si prosegue nonostante la Calvani consulti la cartina... forse si è sminchiata pure lei di correre a SpaccaMacchia ... Al bivio (la Calvani c´ha la cartina...) si decide per arrivare in vetta al Faeta e poi si vedrà. Lo 00 lungo la rete ci spacca le gambe e si beve le nostre ultime riserve. Al casotto CINGIALI CE N´E´ sembriamo zombie che il vento sbatacchia a destra e a manca... fa freddo e urge prendere una decisione. Piccioli, Gran Presidente CAI e il mitico Cecchi sono in cima by bike. Ci scattano due foto ci incoraggiano e scendono.
Gruppo Bellinvia è schizzato avanti. Viviana, Isa e Chiara proseguono, destinazione san Giovanni alla Vena. Brave!

Io devo riscendere perché il lavoro chiama, piego sul sentiero e in plastico volo, si accodano in sei. Tutti molto stanchi. Discesa dura, scivoloni e pruni. Si passa per Mirteto e poi giù verso Asciano via Cisternone. Eccoci al parcheggio. Siamo in 7 e la mia macchina è lì, sola...una sola...
Cariata di sudore e carzini motosi, o carico a SpaccaMacchia, fate voi, ma c´è da tornare a Ripafratta a recuperare le macchine degli altri. Stanchi, ilari e contenti ci si abbandona allo scazzo più totale.

Anche Nadia parla... strano !

ZeroZero mon Amour, non ti abbiamo conquistato tutto, ma alla prossima ce la faremo.
Che il sentiero di cresta avesse dei punti malmessi e necessitasse di un po´ di manutenzione lo sapevamo, ma chiederemo al CAI di mettere avvisatori acustici, Badanti russe ai bivi, gomitoli ai crocicchi...

Bella mattinata, quasi 20 km con oltre 1300 m D+.
Ringrazio tutti, la Febbre da Trail sale!

p.s. Avvistato il Capraia che in solitaria correva tutto il circuito del Trail, ma in verso contrario a quello della gara... Altro che Mindfullness...


Fonte: Sergio Costanzo



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account