07 Febbraio 2023

ZeroZero: i miei primi passi nel Trail (poi i secondi, terzi, etc....)

02-12-2014 08:46 - Mondo Trail, Ultra, Sky ed Extreme!
Report - I miei primi passi nel Trail (poi, già che c´ero: i secondi, i terzi....etc)
Appuntamento 7.30 alla chiesa a Ripafratta, partenza INDEROGABILE alle 8.00, avevano scritto.
Si segue il sentiero 00, detto sentiero Pisa.
Ho la mia prima domenica libera dal 12/10, Francesca è a lavoro, ma si, proviamo.

Domenica, ore 6.45, la sveglia mi rimbomba nella testa, il primo, classico, pensiero: "ma chi c@220 me lo fa fare a me..."
Rotolo giù dal letto, colazione veloce, lavaggio denti, vestizione, camelbak e via andare.
Sono le 7.35, arrivo al punto d´incontro, ci sono molte macchine, ma davanti alla chiesa un solo giubbottino giallo fluo. Alto, barbuto, attrezzato con uno zainone e con racchette da trail. Direi che è uno dei nostri, cioè, al momento, l´unico dei nostri: lo chiamerò Marco (ci siamo presentati, ma per quel che ne so adesso, potrebbe essere un nome di fantasia, ma magari anche no. Comunque teniamone di conto perché ci servirà). Passando con la macchina gli faccio un cenno con la mano, che prontamente ricambia. Cerco parcheggio e nel frattempo altri arrivano. Il gruppo è affiatato, si scherza e si schiamazza, tanto sono le 7.40 (di domenica), mica le 6...Qualcuno comincia ad essere smanioso di partire, sono 37 km con tipo 1700m D+, ma siccome lo attendono impegni a pranzo, non è che possiamo stare qui a perdere tempo .
Nella mia testa si fa largo un solo ed unico pensiero: "per quel che riguarda me, io, speriamo che me la cavo".
Foto di rito e partenza. Il serpentone procede sulla scalinata iniziale, le chiacchiere dopo i primi metri sono già sostituite da sospironi affannati. I primi, quelli che avevano impegni a pranzo, si volatilizzano quasi subito. Si alternano corsetta e camminata ad ampie falcate salendo per il sentiero molto viscido e discretamente pendente. Vengo sorpassato da un ragazzo con passo allegro, decido di andargli dietro, poi vediamo, a calare si fa sempre a tempo e al più la discesa la posso fare rotolando...
Si chiama Matteo (questo l´ho scoperto in cima ai 4 venti-ndr), ha diverse maratone sul groppone e passione per il trail. Siamo un po´ titubanti sul percorso da seguire, lui è un novellino della zona e io il Ciapino l´ho sempre montato per strada asfaltata in bici. Notiamo davanti a noi un´altra figura con giubbottino giallo che sembra sapere quel che sta facendo. Allunghiamo la falcata e lo raggiungiamo. E´ Marco Ceccarelli (anche in questo caso presentazioni fatte quasi al 25esimo km, se fosse un libro si intitolerebbe: "le buone maniere nei boschi"), anche lui esperto runner con svariati trail "sul groppone". Ci affidiamo a lui. Il gruppo dietro guidato da Sergio è staccato di qualche metro e noi al primo bivio svoltiamo a destra.
"ma te sei sicuro sia di qui?"
"ma, veramente, no, però li è segnalato..."
"però è segnalato anche di li..."
"....."
Fortunatamente il gruppo dietro ci raggiunge e ci supera segnalandoci la retta via.
Si parte davvero molto bene, neanche 5 km su 37 e già ci saremmo persi.
Con nonchalance superiamo di nuovo tutto il gruppo e via, verso l´ignoto.
Si sale di passo allegro, arriviamo ai 4 Venti, li troviamo una brancata di cinghialai che organizzavano la battuta di caccia che sarebbe cominciata di li a poco. Mi metto davanti: venite dietro a me che conosco la via.
Scorre tutto liscio. Passiamo l´eremo della Spelonca e arriviamo al Passo Croce.
Davanti a noi un gruppo di escursionisti del CAI, partiti un po´ prima, non seguendo il sentiero iniziavano la salita del Monte San Giuliano percorrendo la cresta. Noi voliamo bassi e cerchiamo il sentiero. Chiaramente non lo troviamo subito, sarebbe stato troppo facile.
Incrociamo 3 acquilotte che, giocando un jolly, avevano parcheggiato sul Passo Croce e di li si avviavano nella traversata.
Arriviamo al Passo di Dante "Questi pareva a me maestro e donno, cacciando il lupo e ´ lupicini al monte per che i Pisan veder Lucca non ponno." , e di li, seguendo il sentiero al Passo del Castagno. Prendiamo lo stradello in salita che verso il Pian di Conserva e dopo 3/4 tornanti la deviazione che ci porta in cima al Monte Faeta (stesso bivio si poteva scendere anche al Mirteto-ndr), la salita è bastarda, il sentiero è stato scavato dall´acqua, ha una pendenza atroce ed è molto viscido.
Quando mi pare di essere "nella menta" (passatemi il francesismo), vedo davanti a noi un tipo che sale con uno zaino enorme e la bicicletta sulle spalle: ok, lui sta peggio di noi. Ci fa passare e dopo uno scambio di battute (era un conoscente di Marco Ceccarelli) lo lasciamo alle spalle. Negli ultimi metri di sentiero, quasi in cima al monte Faeta mi trovo un signore che saliva a passo da escursionista, ci guardiamo in faccia, mi fa:" io, però, non so dove andare...", ribatto io:" ah, io nemmeno, aspettiamo quelli dietro" sorridiamo e ci fermiamo a guardare il bellissimo paesaggio.
Saliamo ancora qualche metro e arriviamo in cima al Faeta, li altri due escursionisti si stavano organizzando la merenda. Matteo fa una foto ricordo con il belvedere alle spalle e, pronti via, ci scapicolliamo in giù verso Campo di Croce. Da li perdiamo un filino la bussola (o il sentiero), saliamo dalla via di Tobler fino a Santallago (anche se non avremmo dovuto andarci). Matteo cerca dell´acqua, aspettiamo un momento Marco e ripartiamo seguendo l´indicazione per lo Spuntone di Santallago. Troviamo un´indicazione "raccordo 00" e la seguiamo. Li, sullo 00, troviamo Marco, il primo Marco, la prima persona che avevo salutato quella mattina, lui conosce i sentieri, ci guiderà lui. Arriviamo al ristorante "la rosa dei venti" (chiuso), alla fonte ai Cristalli e di li, passando di fianco alle antenne e alla pista di atterraggio per l´elicottero, al ristorante I Cristalli. Nel frattempo ci siamo persi Marco Ceccarelli e Matteo, invece, avendo un impegno per pranzo, decide di cominciare la discesa per farsi venire a prendere. Rimaniamo io e Marco, candidamente alza le sue racchette da trail e corricchia, poi mi guarda e fa:" senti, ma ti rompe se mi fermo a mangiare un panino cor prosciutto?!?".
Lo guardo: "de, un po´ si, io un ce l´ho...mi sono rimaste solo un po´ di noci e un enervit...io proseguo allora..."
Mi dice che non posso perdermi e mi spiega la strada.
Discesa Lombardone, indicazione San Giovanni alla Vena o Vicopisano ( a seconda dei gusti)
Discesa Lombardone, la gamba si fa un po´ di legno, è la prima volta che vado così lontano.
Indicazione San Giovanni alla Vena, ce l´ho.
Bivio senza indicazione su una strada bianca. Vado a destra. Botta di culo clamorosa ( oppure colpo di sfiga, ancora non so) e trovo un indicazione per lo 00 che mi fa salire il Monte Castellare.
Appena scollinato mi ritrovo in un cortile, capisco di essere arrivato. Seguo la strada bianca e arrivo sulla Lungomonte. Il mio babbo mi aspetta davanti ai carabinieri di San Giovanni. Non so bene se il centro del paese sia alla mia destra o alla mia sinistra. Trovo due biker scesi da dove ero sceso io (più o meno), ma non lo sanno neanche loro. Vado per la destra. Ci indovino. Ancora un kilometrino e ci siamo. Mentre cammino a bordo strada una panda 4x4 mi suona due o tre volte, mi giro, non lo riconosco e continuo per la mia strada. Suona di nuovo, mi giro di nuovo, sono pronto a mandarlo a vangare, quando riconosco che era alla partenza 5 ore e 30 minuti prima. Mi offre un passaggio, rifiuto, ringrazio e vado avanti arrivando a questa benedetta stazione dei carabinieri.
Sto per salire in macchina e mi ritrovo alle spalle Marco (quello del panino), aveva mangiato ed era già sceso, adesso aspettava la moglie. Gli offro un passaggio, ringrazia ma mi dice che la moglie è già per strada. Ci salutiamo dandoci appuntamento per un´altra occasione.

E´ stato davvero un piacere.

Mille ringraziamenti a tutti, in particolar modo a Marco C., Matteo e Marco (Marco forse, quello del panino, via).


Fonte: Valerio Savino



POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE

Titolare e responsabile del trattamento dei dati

Il Titolare del trattamento è La Pisa Road Runners Club ASD (di seguito PRRC) in persona del suo legale rappresentante pro tempore con sede legale c/o Studio Commerciale Cambi Toscano - Via Renato Fucini 49 - 56100 Pisa (PI) - P.I. 02050770508

Rispetto della Privacy

La PRRC rispetta la privacy dei propri utenti e si impegna a proteggere i dati personali che gli stessi gli conferiscono. In generale, l’utente può navigare sul sito web dell’Istituto senza fornire alcun tipo di informazione personale. La raccolta e il trattamento dei dati personali avvengono, se necessario, in relazione all’esecuzione di servizi richiesti dall’utente, o quando l’utente stesso decide di comunicarlo; in tali circostanze la presente politica della privacy illustra le modalità e i caratteri di raccolta e trattamento dei dati personali dell’utente.

La PRRC tratta i dati personali forniti in conformità alla normativa vigente.

Raccolta di Dati Personali

Per “dati personali” s’intende qualsiasi informazione che possa essere impegnata per identificare un individuo, una società o altro ente. A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo viene raccolto ad esempio il nome e il cognome, l’indirizzo di posta elettronica [e-mail], l’indirizzo, un recapito postale o altro recapito di carattere fisico, la qualifica, la data di nascita, il genere, il lavoro, l’attività commerciale, gli interessi personali e le altre informazioni necessarie per la prestazione dei servizi richiesti e per contattare l’utente.

Dati di navigazione

La navigazione sul sito può avvenire in forma anonima.

Per la navigazione in aree riservate l’utente avrà la possibilità di salvare le proprie credenziali (identificativo assegnato dall’amministratore del sistema con cui è avvenuta la registrazione e la password inviata all’indirizzo e-mail del richiedente della quale l’amministratore del sito non è a conoscenza).

A tal proposito si precisa che la scuola non compie operazioni di raccolta dati dell’utente con modalità automatiche, incluso l’indirizzo di posta elettronica [email].

La PRRC nel rispetto della normativa vigente in tema di tutela di dati personali, al solo fine di avere contezza dell’area visitata e della durata della visita stessa, può registrare l’indirizzo IP dell’utente (Internet Protocol, vale a dire l’indirizzo Internet del computer dell’utente). In questo caso i dati verranno utilizzati esclusivamente per ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e controllarne il corretto funzionamento e verranno cancellati immediatamente dopo l’operazione. I dati, tuttavia, possono essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità nell’ipotesi di reati informatici ai danni del sito; ciò, ad eccezione dei casi in cui si tratti di un utente registrato che abbia ricevuto la preventiva informativa e che abbia prestato il proprio consenso al trattamento, avverrà comunque senza mettere in relazione l’indirizzo IP dell’utente con altre informazioni personali relative allo stesso. Come molti altri siti web aventi carattere e contenuto indirizzato ai servizi, il sito della scuola può impiegare una tecnologia standard chiamata “cookie” per raccogliere informazioni sulle modalità di uso del sito da parte dell’utente. Per ulteriori informazioni, l’utente è invitato a consultare la sezione “Cookies”.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’Istituto, per consentire l’accesso alle aree riservate, raccoglie i dati personali dell’utente in occasione della sua registrazione e, al fine di attivare un account, assegna un CODICE UTENTE e una password, necessari per usufruire di determinati prodotti o servizi offerti dalla scuola. In particolare la registrazione è necessaria per partecipare al forum, per usufruire di chat, per inviare messaggi ad altri iscritti, per inserire commenti alle notizie, quando l’utente chieda di ricevere determinate e-mail, di essere inserito in una mailing-list o quando l’utente, per qualsiasi altra ragione, comunica i propri dati alla scuola. Quest’ultima usa tali informazioni solamente ove le stesse siano state legittimamente raccolte in conformità alla presente Policy e nel rispetto della normativa vigente. Si ribadisce che alcuni servizi web del sito prevedono l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica; ciò comporta acquisizione dell’indirizzo del mittente (necessario per rispondere alle richieste) e degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi (disclaimer) possono essere visualizzate con apposito link nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta (come la pagina contatti). E’ inoltre indicato il trattamento di dati sensibili o giudiziari forniti dall’utente nel corpo della mail.

Comunicazione di Dati Personali

In caso di raccolta di dati personali, la PRRC informerà l’utente sulle finalità della raccolta al momento della stessa e, ove necessario, richiederà il consenso dell’utente. La scuola, salvo quanto di seguito previsto nella Sezione “Ambito di Comunicazione e Diffusione di Dati Personali”, non comunicherà i dati personali dell’utente a terzi senza espresso consenso. Se l’utente decide di fornire alla scuola i propri dati personali, gli stessi potranno essere comunicarli all’interno dell’Istituto o a terzi che prestano servizi alla scuola, ovviamente nel rispetto delle vigenti disposizioni (si veda a tal proposito informativa privacy pubblicata sul sito). la PRRC invierà all’utente eventuale materiale relativo ad attività di informazione e a ricerche di mercato solo dopo averlo informato e averne ottenuto il consenso.

Cookies

Un cookie è un piccolo file di testo che alcuni siti web inviano all’hard drive dell’utente in occasione della visita al sito. Un cookie può contenere informazioni quali un ID dell’utente che il sito usa per controllare le pagine visitate; si precisa, tuttavia, che le uniche informazioni di carattere personale che un cookie può contenere sono quelle fornite dall’utente stesso. Un cookie non può leggere i dati presenti sull’hard disk dell’utente o leggere i cookies creati da altri siti. Alcune aree del sito dell’Istituto impiegano cookies per registrare le modalità di navigazione degli utenti sul sito. L’Istituto si serve di cookies per determinare il grado di utilità delle informazioni che fornisce ai propri utenti e per verificare l’efficacia della struttura di navigazione del sito in relazione al supporto di aiuto offerto all’utente per ottenere quell’informazione. Se l’utente non desidera ricevere cookies durante la navigazione sul sito, può programmare il proprio browser in modo da essere avvertito prima di accettare cookies e rifiutarli quando il browser avvisa della loro presenza. L’utente può anche rifiutare tutti i cookies disattivandoli nel proprio browser, anche se in tal modo non sarebbe poi in grado di sfruttare in pieno i servizi del sito. In particolare, all’utente potrebbe essere chiesto di accettare cookies al fine di compiere determinate operazioni. Tuttavia, non è necessario che l’utente accetti tutti i cookies per usare/navigare in molte aree del sito, salvo il caso in cui, per l’accesso a specifiche pagine web, siano necessari la registrazione e una password.

Finalità e Modalità di trattamento dei Dati Raccolti

la PRRC tratta i dati personali dell’utente per le seguenti finalità di carattere generale: per soddisfare le richieste a specifici prodotti o servizi, per personalizzare la visita al sito, per aggiornare l’utente in relazione ai servizi della scuola o ad altre informazioni di suo interesse (provenienti direttamente dell’Istituto o dai suoi partners), per comprendere meglio i bisogni dell’utente e offrire allo stesso servizi migliori. Il trattamento di dati personali da parte dell’Istituto per le finalità sopra specificate avviene in conformità alla normativa vigente in materia di privacy.

Ambito di comunicazione e diffusione di dati personali

I dati personali non vengono comunicati al di fuori della realtà dell’Istituto senza il consenso dell’interessato, salvo quanto in seguito specificato. Nell’ambito dell’organizzazione della scuola, i dati sono conservati in server controllati cui è consentito un accesso limitato in conformità alla normativa vigente. la PRRC può comunicare i dati personali dell’utente a terzi in uno dei seguenti casi: quando l’interessato abbia prestato il proprio consenso alla comunicazione; quando la comunicazione sia necessaria per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente; quando la comunicazione sia necessaria in relazione a terzi che lavorano per conto dell’Istituto per fornire il prodotto o il servizio richiesto dall’utente (la scuola comunicherà a questi ultimi solo le informazioni che si rendono necessarie in relazione alla prestazione del servizio, senza che i dati possano essere trattati per finalità diverse); per fornire le informazioni necessarie e relative all’Istituto stesso, nonché agli altri enti ad esso collegati (in qualsiasi momento l’utente potrà richiedere di non ricevere più tale tipo di comunicazioni). la PRRC inoltre divulgherà i dati personali dell’utente nel caso in cui ciò sia richiesto dalla legge.

Diritti dell’utente; User Account

Se l’utente è registrato, per richiedere la cancellazione del proprio account o qualsiasi altro proprio dato personale deve inviare una mail al responsabile della gestione/aggiornamento del sito.

Sicurezza dei dati

Le informazioni dell’account sono protette da una password per garantire la riservatezza e la sicurezza dell’utente. la PRRC adotta tutte le misure di sicurezza e le procedure fisiche, elettroniche e organizzative richieste dalla normativa vigente. Anche se la scuola fa quanto ragionevolmente possibile per proteggere i dati personali dell’utente, la stessa non può garantire la completa totale sicurezza dei dati personali dell’utente durante la comunicazione. A tal proposito la PRRC invita l’utente ad adottare tutte le misure precauzionali per proteggere i propri dati personali quando naviga su Internet. L’utente, ad esempio, è invitato a cambiare spesso la propria password (che preferibilmente dovrà essere composta da una combinazione di lettere e numeri) e ad assicurarsi di fare uso di un browser sicuro.

Minori e privacy

Il sito web della PRRC è pensato per un utilizzo anche da parte di minori di 18 anni in quanto presenta contenuti puramente didattici e culturali. Quindi la scuola, in fase di iscrizione al sito, non richiede la maggiore età dell’utente.

Siti di terzi

Il sito web dell’Istituto può contenere links ad altri siti. La scuola non condivide i dati personali dell’utente con questi siti e non è responsabile delle pratiche degli stessi in relazione alla tutela e al trattamento di dati personali. La PRRC invita l’utente a prendere visione della politica della privacy di tali siti per conoscerne le modalità di trattamento e raccolta dei dati personali.

Modifiche della politica della privacy

La PRRC in relazione all’evoluzione della normativa, potrà modificare la presente policy della privacy, dandone adeguata comunicazione attraverso la pubblicazione sul sito.
Informativa privacy aggiornata il 22/12/2022 11:50
torna indietro leggi POLICY DELLA PRIVACY ADOTTATA DALLA SCUOLA SULL’UTILIZZO DEL SITO WEB ISTITUZIONALE
 obbligatorio
generic image refresh




Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
cookie